Questo sito utilizza cookies di tipo necessario, tecnico e potrebbero essere installati cookies di terze parti quali Facebook, Twitter, Instagram, Google e Youtube per maggiori informazioni prego leggete la nostra infomrativa sui cookies . Ai sensi della legge italiana continuando la navigazione su questo sito consenti all'utilizzo dei cookies

X

TRENTO CHRISTMAS RUN 2017

Aperte le iscrizioni alla Trento Christmas Run 2017! Venite tutti sabato 17 dicembre 2017 per divertici, correndo o camminando in costume da babbo natale nel centro di Trento, poi brindare tutti assieme al termine del percorso! Maggiori informazioni.


leggi tutti gli avvisi

+

MANCANO ANCORA:

Giorni

000

Ore

00

Minuti

00

Secondi

00

GRAZIE A TUTTI E ARRIVEDERCI AL PROSSIMO TRENTO RUNNING FESTIVAL

06/10/2018

Domenica 7 Ottobre 2018

Gara di corsa su strada di 21,097km

Corsa non competitiva di 5km per tutti

Sabato 6 Settembre 2018

Gara internazionale di corsa su strada di 10km

Gara per la categoria minicuccioli di 200m

Servizio Fotografico Personale

Scegli le tue fotografie preferite sul sito di Fotostudio3

vai alla pagina

Risultati Live

Segui i risultati live sul sito di TDS

vai alla pagina

Videogallery

Qui puoi trovare i video con telecronaca del 69º Giro al Sas e della 5ª Trento Half Marathon

vai alla pagina

Trento Duo Half Marathon

Dal 2016 Trento Running Festival offre la possibilità di correre la mezza maratona in staffetta con la Duo Half Marathon, gara per due frazionisti sulle distanze di 10,5km+10,6km, scopri qui tutte le informazioni

vai alla pagina

ULTIME NOTIZIE

Lunedì 2 Ottobre 2017

Trento Half Marathon nel segno dei grandi favoriti della vigilia

Tra le vie più suggestive della città il keniota Justus Kangogo polverizza il record della manifestazione non lasciando scampo a Hicham e Cheruiyot. In campo femminile assolo straordinario dell'atleta del Bahrain Shitaye Eshete. Bravissime le azzurre con il terzo posto dell'altoatesina Tschurtschenthaler e il quarto della nonesa Dal Rì

Così come il Giro al Sas Internazionale di ieri, anche la Trento Half Marathon si chiude nel segno dei grandi favoriti della vigilia. Justus Kangogo, che quest'anno nella mezza maratona Roma-Ostia aveva firmato il proprio primato personale fermando il cronometro sull'eccellente tempo di 59'31", e Shitaye Eshete, atleta del Bahrein che vanta un prestigioso 6º posto nei 10.000 metri ai Giochi Olimpici di Londra del 2012, non hanno tradito le attese e sono saliti sul gradino più alto del podio della settima edizione della Trento Half Marathon, uno degli eventi clou di una manifestazione - il Trento Running Festival - che per due giorni ha trasformato la città del Concilio nel cuore pulsante dell'atletica leggera.

Il racconto della gara

Justus Kangogo non si è lasciato scoraggiare dalla leggera pioggia che ha accompagnato gli atleti lungo il percorso rendendo ancor più complicato il loro compito e con una condotta di gara di spessore si è lasciato alle spalle tutti gli avversari, "volando" tra le vie del centro storico di Trento e arrivando da solo sul traguardo di Piazza Duomo, con l'eccellente tempo di 1h01'48". Un risultato cronometrico brillante che vale il nuovo record della manifestazione, "cancellando" così il primato fatto registrare lo scorso anno da Victor Chumo (1h02'14").

Nella prima parte di gara, dopo lo start da via Rosmini, si è formato un quartetto di testa con Hicham, Cheruiyot e Kurgat abili a tenere il passo di Kangogo, che dopo il decimo chilometro ha però iniziato a forzare, sbarazzandosi ben presto della compagnia di Kurgat (poi quinto). Con grande generosità il marocchino Hicham e il keniota Cheruiyot hanno tentato in tutte le maniere di non perdere eccessivo contatto ma il ritmo di Kangogo si è rivelato troppo elevato per i due rivali. Il favorito della vigilia si è così avviato tutto solo verso il traguardo di Piazza Duomo, dove è giunto con ben 33" di vantaggio. Entusiasmante, invece, la lotta a due per salire sul secondo gradino del podio: Hicham e Cheruiyot sono giunto distanziati di pochi metri sul lungo rettilineo finale di via Belenzani e a trovare lo sprint decisivo è stato l'atleta del Marocco, che ha chiuso con il tempo di 1h02'21", quattro secondi più veloce rispetto a Cheruiyot. Primi degli italiani, salutati da un lungo applauso dei tantissimi tifosi, appassionati e curiosi presenti lungo il percorso, sono stati l'atleta di origini marocchine Khalid Jbari, ottavo classificato, e Liberato Pellecchia dell'Aeronautica Militare, decimo con il tempo di 1h10'56".

Pronostici rispettati anche in campo femminile. Eccellente la performance della atleta del Bahrain di origini keniane Shitaye Eshete, che ha dato vita ad una sorta di cronometro individuale, sbarazzandosi ben presto della compagnia di Lagat e procedendo a passo spedito verso il traguardo di Piazza Duomo. Se il successo di Eshete - prima in 1h10'10" - era da mettere in preventivo, sono state invece sorprendenti le brillanti performance delle azzurre Agnes Tschurtschenthaler e Federica Dal Rì: l'altoatesina ha addirittura saputo tenere testa alla Lagat fino ai metri conclusivi sfiorando il secondo posto (per lei ottimo terzo posto con il tempo di 1h15'11"), mentre la nonesa ha chiuso in quarta piazza con il tempo di 1h16'28".

Risultati e classifiche a parte va registrata la grande risposta della città nei confronti di una gara che ha fatto registrare complessivamente ben 1314 iscritti: il tracciato scenografico che ha accarezzato le eccellenza culturali della città si è rivelato anche particolarmente adatto a tutti coloro che hanno scelto la mezza maratona di Trento per migliorare il proprio primato personale e sul traguardo di Piazza Duomo sono stati in molti a festeggiare a braccia alzate il proprio miglior crono.

A far da contorno alla Trento Half Marathon ci ha pensato, come da tradizione, l'Happy Family Run, una camminata/corsa di 5 km tra le vie della città aperta a tutti. Una manifestazione ludico sportiva non competitiva nella quale bambini, ragazzi e genitori avevano un unico obiettivo: quello di divertirsi.

Le interviste ai protagonisti

Justus Kangogo è andato oltre ogni più rosea aspettativa: il keniota classe 1995 non si è limitato a vincere la settima edizione della Trento Half Marathon ma, sotto una pioggia incessante, ha polverizzato il record della manifestazione. "Sono molto contento della prestazione odierna e del nuovo record del tracciato" commenta il corridore africano. "Nonostante il tempo avverso ho tenuto un buon passo, sono onorato di aver vinto dinanzi a questa cornice di pubblico". L'ultima chiosa di Kangogo riguarda i futuri impegni stagionali: "Sto incentrando la preparazione sulla maratona di Valencia e questo di Trento era un test molto importante, sono soddisfatto delle indicazioni che ho raccolto". Soddisfatto anche il classe '82 Liberato Pellecchia, giunto decimo in Piazza Duomo: "Una manifestazione spettacolare, Gianni Demadonna organizza sempre gare di altissimo livello - afferma il campano - Per me è stato un test importante, in vista della maratona di Francoforte che farò fra quattro settimane. Il fondo bagnato non ha aiutato dal punto di vista cronometrico, ma l'evento in generale è stato di assoluto spessore".

Tra le ragazze, c'è grande soddisfazione per la vincitrice Shitaye Eshete: "Il tracciato era molto bello, peccato per la pioggia ma sono soddisfatta della vittoria - chiosa la portacolori del Bahrain. "Ho tratto delle indicazioni molto importanti da questa mezza maratona e sono pronta per affrontare il proseguo della stagione". In campo femminile si festeggia il grande risultato italiano con il terzo posto di Agnes Tschurtschenthaler e la quarta posizione occupata dall'atleta di casa Federica Dal Rì. "Un terzo posto bellissimo, c'era tanta concorrenza lungo un percorso affascinante e faticoso - afferma l'atleta altoatesina - Un grande pubblico mi ha spinto nella mia corsa solitaria e, negli ultimi metri, ho anche sognato di poter raggiungere la piazza d'onore". Grande soddisfazione anche per la nonesa Federica Dal Rì: "Un tifo spettacolare mi ha spinto ai piedi del podio, vengo da una settimana fatta di tanti chilometri e nell'ultima parte di gara ho faticato parecchio. L'idea di arrivare in questa bellissima piazza davanti a questa cornice di persone mi ha permesso di raggiungere questo risultato".

LE CLASSIFICHE DELLA 7ª TRENTO HALF MARATHON

LE CLASSIFICHE DELLA 3ª TRENTO DUO HALF MARATHON

Leggi tutto

Sabato 30 Settembre 2017

Giro al Sas, Muktar Edris fa valere la legge più forte e non lascia scampo ai connazionali Haile e Haji

Yeman Crippa, spinto dal caloroso e numeroso pubblico trentino, chiude con un ottimo quarto posto. Domani è il giorno dell'attesa Trento Half Marathon

Pronostici rispettati. Muktar Edris fa valere la legge del più forte e al termine di una gara condotta con sicurezza e personalità sale sul gradino più alto del podio della 71ª edizione del Giro al Sas, uno dei momenti clou del Trento Running Festival. Nella splendida cornice di Piazza Duomo e delle strade del centro città, di fronte ad una platea numerosissima di tifosi, appassionati e semplici curiosi, Edris ha conquistato il suo terzo successo personale a Trento, riprendendosi lo scettro dopo il terzo posto dello scorso anno. Una vittoria quasi scontata quella del campione etiope, giunto all'ombra del Bondone al termine di una stagione esaltante, impreziosita dalla straordinaria medaglia d'oro conquistata nei 5000 metri a Londra ai Campionati Mondiali dove ha messo fine al dominio di una leggenda del calibro di Mo Farah. Appalusi per Edris - primo anche al traguardo volante di metà gara che metteva in palio il Memorial Fabio Giacomelli - ma applausi anche per il beniamino di casa Yemaneberhan Crippa, fresco Campione Europeo Under 23 nei 5000 metri. Crippa, reduce da un periodo di duro e proficuo lavoro in altura proprio in Etiopia, ha tenuto testa ai protagonisti annunciati della gara per metà gara. Dal sesto giro in avanti, però, il ritmo impresso da Edris e dal connazionale Telahun Haile si è rivelato troppo elevato per Yasin Haji, Campione Mondiale Juniores di Cross del 2015, e per Crippa, costretti a concedere metri preziosi ai loro avversari. La gara, nella sua sceonda parte, è diventata dunque un doppio testa a testa tra Edris e Haile per il successo finale e tra Haji e Crippa per il terzo ed ultimo gradino del podio. Edris, dando l'impressione di controllare agevolmente la gara, ha atteso la campanella dell'ultimo giro per sferrare l'attacco decisivo, allungando il passo sul rettilineo finale di via Belenzani con una progessione che non ha lasciato scampo al pur generosissimo Haile, chiudendo la gara con il tempo di 28'54". Con 19 secondi di ritardo si è presentato sul traguardo in terza posizione Haji, abile a contenere il tentativo di rimonta di un Crippa mai domo, al quale non è stato sufficiente il calore del pubblico trentino per raggiungere l'etiope. Sette, alla fine, i secondi che separano Crippa dal podio, un risultato senza dubbio positivo per l'atleta di casa. Per gli altri azzurri da segnalare il settimo posto di Lorenzo Dini, subito alle spalle di un big del calibro di Longosiwa, l'ottavo di Xavier Chevrier, il nono di Marouan Razine e l'undecesimo di Yohanes Chiappinelli.

Molto soddisfatto, a fine gara, Muktar Edris, vincitore per la terza volta del Giro al Sas. "Il periodo di allenamento in altura ha portato i suoi frutti e ora la condizione sta crescendo giorno dopo giorno. È sempre bello tornare qua a Trento, in questa cornice spettacolare di pubblico e colore. è la mia terza affermazione e sono parecchio legato a questa corsa". L'ultima chiosa del campione del mondo di Londra 2017 riguarda proprio il titolo iridato: "La vittoria ai Mondiali è un qualcosa che ti cambia la vita, l'importante è rimanere con i piedi per terra e allenarsi per continuare a essere competitivi stagione dopo stagione".

Il vincitore morale della manifestazione è sicuramente il trentino, etiope di origine, Yemaneberhan Crippa, quarto classificato e a più riprese vicinissimo al podio: "Oggi è stato fantastico, venivo da un periodo di duro allenamento e non sono al top della forma ma grazie alla spinta di questo favoloso pubblico ho creduto fino alla fine di poter conquistare il podio. La gente lungo le strade è stata la mia forza soprattutto quando, verso metà gara, iniziavo a non avere più energie fisiche: grazie a loro ho ottenuto il mio miglior piazzamento a Trento. In questo periodo sto cercando la forma migliore per preparare al meglio gli Europei di cross". Le ultime battute dell'atleta di casa riguardano il recente periodo di allenamento in Etiopia. "Ho passato quasi un mese ad allenarmi con gli atleti più forti al mondo, loro sono capaci di far sembrare tutto facile ma vi assicuro che fanno degli allenamenti estenuanti".

Gustoso antipasto del Giro al Sas sono state le gare valide per i campionati provinciali giovanili Csi che hanno visto protagonisti centinaia di bambini e ragazzi di tutte le categorie, compresi i Mini Cuccioli (tantissimi) che hanno strappato sorrisi e applausi sfidandosi sul rettilineo di via Belenzani a pochi minuti di distanza dal via della gara regina.

Domani mattina, invece, la città del Concilio ospiterà i corridori che prenderanno parte alla Trento Half Marathon e all'Happy Family Run. La Trento Half Marathon, mezza maratona di 21,097 km, vedrà al via circa 1.500 partecipanti. Il percorso della gara sarà il medesimo della passata edizione, veloce e al tempo stesso scenografico, toccando le principali eccellenze culturali della città, da Piazza Santa Maria Maggiore al Muse, da Sant'Apollinare a Torre Verde, dal Castello del Buonconsiglio al "salotto buono" di Piazza Duomo.

Subito dopo, come gustoso contorno, spazio alla Happy Family Run, una camminata/corsa di 5 km tra le vie delle città aperta a tutti: per divertirsi assieme ai propri amici o ai propri famigliari, con l'obiettivo di avvicinare tutte le generazioni al podismo e da affrontare in maniera ludico sportiva ad andatura libera fino al termine dei 5 km previsti.

Calssifiche del 71º Giro al Sas - Gara Internazionale

Calssifiche del 71º Giro al Sas - Gra CSI

Calssifiche di società del 71º Giro al Sas - Gara CSI

Leggi tutto
logo Cassa Rurale di Trentologo Diadora
logo Casse Rurali Trentinelogo IBT informatica bancaria
logo Itas Assicurazionilogo Ladurner
logo Trentino marketinglogo Famiglia cooperativa
logo Gruppo SICOSlogo Auto Center
logo Apt Trento - Monte Bondone - Valle dei Laghilogo Asis
logo Giaccalogo Vini Mezzacorona
logo Edilpavimentazionilogo Dolomiti Energia
logo Acqua Pejologo Finestre Internorm
logo TAMA air filtrationlogo Depaoli srl
logo Battanlogo Casa TUA Arredamento Italiano
logo Mortec Toor srllogo Tasin Tecnostrade srl
logo Pedenzini Angelologo CLM Bell
logo Giochimparalogo ACLI Servizi Trentino
logo OVERSTIM.slogo Blue City
logo Radio Italia anni '60
  • logo Vitaldent
  • logo Activa
  • logo Decos
  • logo Costruzioni Michela
  • logo Sorelle Ramonda
  • logo S.T.E. Costruzioni Generali srl
  • logo Tecnoedil noleggi
  • logo Loacker spa
  • logo Bau Expert
  • logo Berenice Jewels
  • logo Dentalmed
  • logo Hotel Everest
  • logo Fioreria alla Clarina
  • logo Naturwaren
  • logo Tandem Pubblicità
  • logo Trentina
  • logo Servizi Chini Renato & C. snc
  • logo Fotostudio3
  • logo Tecnoelettronica
  • logo Human Tecar
  • logo Dolomitel
  • logo Sveltesse be Active
  • logo Panificio Sosi
  • logo Prodotti Cosmetici Modena Cutered
  • logo Chistè srl
  • logo ECONORD
  • logo Grafiche Dalpiaz
  • logo Win Sport
  • logo Mondial Pneus
  • logo Nicom Securalarm
  • logo LG system
  • logo CBE Electronics for Caravanning and Boating
  • logo Livio Catering
  • logo Menz & Gasser
  • logo GEST Suono Luce
  • logo Birra Pejo
  • logo Pulisabbie s.r.l.
  • logo Arredhotel
  • logo CEDA Immobiliare
  • logo Euroautomations
  • logo Plus Servizi Assicurativi srl
  • logo Sportlife
  • logo Tecnoperforazioni srl
  • logo Food and More Catering